Basket Integrato

Il basket integrato è una nuova attività sportiva che si ispira al basket ma ha caratteristiche particolari ed innovative. Un regolamento, composto da 10 regole, ne governa il gioco conferendogli caratteristiche incredibilmente ricche di dinamicità e imprevedibilità. Questo nuovo sport è stato pensato per permettere a giovani normodotati e giovani disabili di giocare nella stessa squadra (composta sia da ragazzi che da ragazze!).

In effetti, il basket integrato permette la partecipazione attiva di giocatori con qualsiasi tipo di disabilità (fisica e/o mentale) che consenta il tiro in un canestro.

Le 10 regole valorizzano il contributo di ogni ragazzo/a all’interno della squadra: infatti il successo comune dipende realmente da tutti. Quest’adattamento, che personalizza la responsabilità di ogni giocatore durante la partita, permette di superare positivamente la tendenza spontanea ad un atteggiamento «assistenziale» a volte presente nelle proposte di attività fisiche per persone disabili.

Il regolamento del basket integrato adatta:

  1. il materiale (uso di più canestri: due normali; due laterali più bassi; possibilità di sostituzione della palla normale con una di dimensione e peso diversi);
  2. lo spazio (zone protette previste per garantire il tiro nei canestri laterali);
  3. le regole (ogni giocatore ha un ruolo definito dalle sue competenze motorie e ha di conseguenza un avversario diretto dello stesso livello. Questi ruoli sono numerati da 1 a 5 e hanno regole proprie);
  4. le consegne (possibile assegnazione di un tutor, giocatore della squadra che può accompagnare più o meno direttamente le azioni di un compagno disabile..
  5. Questa disciplina riesce a “produrre” integrazione mettendo tutti i componenti di una squadra nelle condizioni di poter essere determinanti ai fini del raggiungimento della vittoria finale

Questo sport è stato pensato basandosi su 3 idee fondamentali:

  • Le regole devono essere cambiate per essere adatte alle persone e non il contrario.
  • La differenziazione delle regole in base ai ruoli.
  • Ognuno deve potersi esprimere ma senza pietismi e regali.

In questo sport ogni persona riesce a trovare un suo posto grazie alla classificazione in ruoli che tende a bilanciare le forze e le fragilità che lo compongono dando la possibilità ad ogni giocatore di poter essere protagonista.

La squadra di Enjoy Care di Basket Integrato è nata nell’ottobre del 2017 , è composta da dieci ragazzi e ragazze con disabilità intellettiva e fisica.

Nei progetti c’è l’iscrizione al campionato per la prossima stagione e anche tanti tanti momenti di sport insieme.

La squadra è allenata da Sarah Sgarra, allenatrice qualificata e brevettata di Basket Integrato e giocatrice di pallacanestro, e al suo fianco un educatore ogni sabato per dare una mano ai ragazzi , una mano per divertirsi di più, sempre attivo il sostegno del Basket Cernusco , motore importante di questa attività.

Giorni: sabato
Orari: 9.30 /11.00
Periodo: ottobre/giugno

Per informazioni: Patrizia Gianetti


Scuola Nuoto FISDIR

La Scuola Nuoto Integrata viene proposta sia a ragazzi con disabilità intellettivo-relazionali che con disabilità motorie.

 

La TMA

Enjoy è centro accreditato per la TMA e sede ogni anno del Corso di Formazione per Operatori specializzati TMA.


Percorsi Formativi

Sviluppare progetti e percorsi rivolti al mondo della disabilità richiede delle competenze specifiche, una formazione adeguata e un aggiornamento continuo.


Terapie e Assistenza

Torneo di calcio integrato, giocata da persone con disabilità intellettivo-relazionali e dipendenti d’azienda coinvolti sul campo fianco a fianco.

 

La Super League

Torneo di calcio integrato, giocata da persone con disabilità intellettivo-relazionali e dipendenti d’azienda coinvolti sul campo fianco a fianco.

 

Fit 4 Health

L’esercizio fisico diventa parte integrante del percorso di cura!

 

Lezioni Private Nuoto Care

L’acqua ha la funzione di mediare nella relazione e di facilitare l’attività motoria ed il rilassamento nelle diverse patologie a seconda della gravità e a seconda dell’età.